Go to content

Home | Cortometraggi: sezione Corti d’evasione

Cortometraggi: sezione Corti d’evasione

Sonia’s Dream – Il sogno di Sonia

Sonia Mamani vive a Capachica, un’isola nel Lago Titicaca. Ha imparato a cucinare i piatti tradizionali peruviani quando aveva quindici anni e da allora dedica la sua vita ad insegnare alle donne indigene come superare la povertà grazie alle loro capacità culinarie.

Regia Diego Sarmiento| produzione HDPerù |musiche Mallkikuna | paese Perù

| lingua Spagnolo, Quechua| sottotitoli Inglese e Italiano | durata 14’

LE REPAS DOMINICAL /IL PRANZO DELLA DOMENICA

E’ domenica. Ora di pranzo. James osserva la sua famiglia. Gli fanno domande ma non ascoltano le sue risposte, danno consigli senza seguirli, lo lusingano e lo mortificano, ma è ok. E’ il pranzo della domenica.

Regia Céline Devaux | produzione SACREBLEU PRODUCTIONS| musiche Flavien Berger | paese Francia| lingua Francese | sottotitoli Italiano | durata 13’47

 

 

 

DAGHWAH – UN MESTIERE IN DECLINO

Daghwah è un metodo di pesca tradizionale ancora in uso fra gli abitanti di Kalba, negli Emirati Arabi Uniti. Il documentario, commentato dal pescatore Saif Maltar, illustra questa tecnica di pesca ed evidenzia le problematiche riscontrate soprattutto in seguito ai processi di sviluppo nella regione.

Regia Moe Najati | produzione Menimienai Saifu|musiche Chris Elliott Dominik Johnson Alex Tschallener Ed Watkins Rob Lord | paese Emirati Arabi Uniti| lingua originale con sottotitoli Italiano | durata 10’

Dichiarazione del regista

Subito al di sotto dell’Emirato del Fujairah, situato lungo il Golfo dell’Oman, si trova la città di Kalba. È poco più di un piccolo villaggio di pescatori, ma questa minuscola enclave dell’Emirato di Sharjah mi ha sempre affascinato. Molti anni fa, ero solito andare regolarmente in quella zona per incarichi fotografici e riprese – approfittando dell’unicità di Fujairah come unico Emirato degli emirati Arabi Uniti che è quasi completamente montuoso – per poi scendere a Kalba per fare rifornimento di carburante.

Numerosi pick-up 4x4, colorati ma anche quasi consumati dall’ambiente circostante, sembravano giacere sparsi alla rinfusa sulla spiaggia. La loro utilità era davvero un mistero per me, sfregiati com'erano da una spessa patina di decadi di duro lavoro e corrosi dalla costante vicinanza dell’acqua di mare salata.

Fu il desiderio di scoprire lo scopo di questi pick-up 4x4 che mi riportò a Kalba nell’estate del 2014. Fu allora quando appresi il loro ruolo come parte della tecnica di pesca Daghwah. Grazie alla disponibilità dei pescatori ed all’aiuto di Saif Matar, potei approfondire le mie conoscenze riguardo alla storia, al procedimento ed alle difficoltà che i pescatori Daghwah si trovano ad affrontare oggigiorno. Questa è la loro storia.

 

Dall’India all’Italia – Sempre più Equo

Dal sud dell'India, Tomy Matheu, responsabile di Elements una organizzazione che punta sul commercio equo, arriva in Italia per incontrare i contadini biologici del Veneto. E' un'occasione per verificare le potenzialità di un mercato per il "domestic fair trade", il mercato equo locale a sostegno dei piccoli produttori italiani. 

Regia Aldo Pavan| produzione Veneto Solidale |musiche | | lingua originale sottotitoli Italiano | durata 31’

 

 

 

LEFTOVER /AVANZI

Che cosa significa mangiare da soli nella società umana? Mostrandoci dei momenti di sei differenti vite, questa piccola antologia animata cerca risposte per questa domanda.

Avanzi di cibo, avanzi di relazioni umane.

Regia Sarolta Szabo e Tibor Banoczki| produzione Paprika film|musiche Chris White| paese Francia| sottotitoli Italiano | durata 14’22’’

 

 

 

Sunflower Seeds – Semi di Girasole

Un gruppo di bambini cerca di sopravvivere per le strade di Atene. Tra loro c’è Sayid, un ragazzino di dodici anni, che lavora tutto il giorno vendendo semi di girasole nei parchi suburbani della città. La sua esistenza è al limite della povertà, mentre mendica cibo nelle organizzazioni filantropiche.

La sua routine giornaliera nella caotica capitale greca è una lotta per la sopravvivenza. Allo stesso tempo, però, riesce a godere della libertà che le strade della città possono offrire. Sayid e suoi amici, che sono tutti immigrati dall’Afghanistan, cercano di eludere la loro situazione disperata  rimanendo attaccati alle loro speranze. Con loro, Sayid si diverte con innocenti giochi infantili e sogna un future migliore: vuole partire per il Nordeuropa, andare a scuola e avere un buon lavoro quando diventerà grande. Ma quanto velocemente può crescere un bambino? Sayid è intrappolato in Grecia, un paese piagato da crisi finanziaria, disoccupazione in aumento, xenofobia galoppante e violenza razzista. Sayid afferma chiaramente. “Sono qui da circa due anni, ma sembrano esserne passati venti”.

Regista: Antonis Tolakis | produzione Antonis Tolakis CINEWORLD.gr PRODUCTIONS |musiche Orestis Kaberidis | paese Grecia| lingua versione originale con sottotitoli Italiano | durata 31.50’

“Vard 'l beu”

Il documentario “Vard 'l beu” ci aiuta a conoscere, attraverso le interviste dei protagonisti e alla meravigliosa fotografia, una storia del nostro territorio antica quanto le tradizioni. Siamo in Piemonte terra di contadini e allevatori che nel passato hanno fatto dell'agricoltura la loro forza e il loro sostentamento, sapendo trasformare nel corso dei secoli i prodotti in vere e proprie eccellenze. La carne piemontese appunto è un'eccellenza unica nel suo genere.

Sua maestà il Bue Grasso è il protagonista di questo film. Un animale che è capace di pesare oltre quindici quintali, viene esposto alle fiere da non meno di tre secoli.

Girato nei mesi più freddi dell'anno, tra novembre e febbraio ci si è immersi nelle colline, si sono visitate stalle, partecipato alle quattro fiere d'eccellenza di Nizza Monferrato, Montechiaro d'Acqui, Moncalvo e Carrù. Percorso la filiera naturale dal produttore/allevatore al macellaio sino al cuoco e al consumatore. Le voci, i suoni, i profumi rendono omaggio alla terra e alle persone che hanno creduto fino in fondo al lavoro e alla passione per le cose vere.

“Collinacce che sembrano mammelle, tutte annebbiate dal sole” scrive Cesare Pavese in “Paesi tuoi”, queste colline delle Langhe, del Monferrato, del Roero e dell’alessandrino, sono la patria del bue grasso.

Regia Stefano Rogliatti| produzione Close Up Production di Torino |musiche Andrea Arvati suonate dai “Mandragola” | paese Italia| lingua Italiano | durata 29’