Go to content

Home | Cortometraggi: sezione Corti d’evasione

Cortometraggi: sezione Corti d’evasione

EAT: THE STORY OF FOOD - Carne: appetito preistorico

SABATO 11 NOVEMBRE MUSE

ore 20.00
EAT: THE STORY OF FOOD - I SEGRETI DEL CIBO IN 6 EPISODI

EPI SODIO 1 Carne: appetito preistorico
Siamo quello che mangiamo!
Dai nostri antenati, abituati a cucinare per la prima volta la carne direttamente sul fuoco, fino ai laboratori tecnologici impegnati nello studio del “crunch” perfetto per le chips, passando per chef illustri ed esperti del settore, tutto per esplorare come l’appetito dell’uomo ha modellato il nostro pianeta.
Tra i personaggi presenti spiccano alcuni talent noti come Graham Elliot
(Masterchef USA ) e Nigella Lawson (Nigella Bites).

EPI SODIO 1 Carne: appetito preistorico
Doppiato in italiano • Durata: 30’

Siamo quello che mangiamo! Esploriamo come l'appetito dell'uomo ha modellato il nostro pianeta. L'insaziabile voglia di cibo dell'uomo ci ha trasformati in killer, pronti ad uccidere per avere un po' di carne.
Questo cambiamento ha modificato per sempre la catena alimentare.

EAT: THE STORY OF FOOD - La cultura dei cereali

DOMENICA 12 NOVEMBRE CINEMA ASTRA

EAT: THE STORY OF FOOD - I SEGRETI DEL CIBO IN 6 EPISODI
EPISODIO 2 La cultura dei cereali
Doppiato in italiano • Durata: 30’

I cereali, e la scoperta su come coltivarli e cucinarli, diedero il via all’affermarsi dell’agricoltura che mise fine all’epoca del cacciatore-raccoglitore e portò alla nascita dei gruppi familiari stanziali da cui si svilupparono le prime civiltà.
Oggigiorno l’uomo dà i cereali per scontati, comportamento che potrebbe rivelarsi assai miope.
Pane, birra, pizza, noodles e riso fanno girare il mondo e tutte le civiltà posseggono variazioni su tradizioni culinarie comuni.

EAT: THE STORY OF FOOD - Hooked On Seafood – Pesca sostenibile

SABATO 18 NOVEMBRE TEATRO SANBAPOLIS ore 18.30
EAT: THE STORY OF FOOD - I SEGRETI DEL CIBO IN 6 EPISODI
EPI SODIO 3 Hooked On SeafoodPesca sostenibile
Doppiato in: italiano • Durata: 30’

Ricchi in proteine e omega-3, i prodotti ittici hanno salvato l’umanità dal suo primo pericolo
di estinzione, hanno guidato le orde vichinghe, sovvenzionato la rivoluzione americana
e dato speranza agli alleati durante le guerre mondiali e sempre di più ricaricano il nostro cervello e i nostri muscoli.
Il mercato del pesce come quello del merluzzo e del tonno hanno definito intere ere, ma pratiche insostenibili ci stanno costringendo a ridefinire i nostri obiettivi commerciali di sfruttamento dell’oceano. La domanda di prodotto necessita un cambiamento di modelli di consumo. Dobbiamo iniziare a cercare nuovi metodi di pesca e consumo anziché alimentare una domanda insostenibile per specifiche specie di pesce.
Nuove tecniche di allevamento 3-D di cozze, ostriche e alghe non solo possono fornirci sostentamento ma possono lenire i danni del sovrasfruttamento dell’oceano.
Alghe! Ecco cosa c’è per cena.

ALTIMIR

Sabato 18 NOVEMBRE TEATRO SANBAPOLIS
ORE 19.00
ALTIMIR

Regia: Kay Hannahan
Musica: Yale Women’s Slavic Chorus
Lingua: bulgaro • Sottotitoli: inglese e italiano • Durata: 18’ 11’’

Dopo il crollo del regime comunista nel 1989, la Bulgaria ha sperimentato il calo di popolazione più estremo al mondo.
Basse percentuali di natalità, tassi di mortalità elevati e due grandi ondate di emigrazione hanno spinto molti villaggi sull’orlo dell’estinzione.
Altimir esplora la vita in uno dei villaggi in abbandono della Bulgaria, ossessionato dalle promesse del comunismo e del capitalismo.
Yordan Dimitrov è la nostra guida per conoscere quel che rimane in vita.

CHI SEMINA RACCOGLIE

SABATO 18 NOVEMBRE TEATRO SANBAPOLIS

Chi semina raccoglie
Regia: Franca Roiatti e Alice Barrese
Anno: 2016 • Durata: 32’

“Cosa c’è dento il pane che mettiamo in tavola ogni giorno? Da dove arriva la farina? Come viene coltivato il grano?” Nel 2006 i Gruppi di acquisto solidale (GAS ) della Brianza hanno cominciato a porsi queste domande, in un luogo dove le spighe sono sparite da tempo per lasciare il posto ad asfalto, centri commerciali e villette a schiera.

La risposta è stata una sfida: avviare una produzione locale di pane, partendo dal seme. “Chi
semina raccoglie” racconta l’avventura di Spiga & Madia, un progetto che coinvolge 600 famiglie, tre contadini, un mugnaio e cinque fornai. Insieme cercano di salvare la loro terra combattendo le ruspe con il grano.

Al termine Franca Roiatti, giornalista di Panorama dialogherà con il pubblico in sala, con Carlo Bettinelli di “Comun’Orto” di Rovereto, Tommaso Pistoia di Richiedenti Terra e con Vittoria De Mare e Francesca Braito di Progetto Migola -
Forno Sociale, un progetto di Associazione Acarpe Dieme
e Associazione Germogli

a seguire FILM NEL PIATTO *Prenotazione obbligatoria al 346.0004418
Bruschette Agricole alla Riscossa
a cura di “Carpe Diem” con pane “Agricolo” di Panificio Moderno e Spaccatelle di pomodoro bio Solidale Italiano

GOKUROSAMA

DOMENICA 19 NOVEMBRE CINEMA ASTRA
ore 10.40 anteprima italiana • ingresso gratuito per tutti
anteprima italiana • ingresso gratuito per tutti

Gokurosama
Realizzatori e registi: Aurore Gal,
Clémentine Frère, Yukiko Meignien,
Anna Mertz, Robin Migliorelli,
Romain Salvini
Musica: Matthieu Dulong
Anno: 2016 • Durata: 6’53’’

In un grande centro commerciale giapponese, prima dell’apertura, una commerciante
all’improvviso si ritrova immobilizzata da un colpo della strega.
Per aiutarla, una sua giovane impiegata decide di percorrere con lei tutto il centro commerciale.

SIROCCO

DOMENICA 19 NOVEMBRE CINEMA ASTRA

ore 10.30 anteprima italiana • ingresso gratuito per tutti
Sirocco
Realizzatori e registi: Romain Garcia, Kevin Tarpinian,
Thomas Lopez-Massy, Avril Hug, Lauren Madec
Musica: Benjamin Ford • Anno: 2016 • Durata: 5’

Lungo una costa siciliana, una famiglia si riunisce per celebrare il compleanno di un padrino ancestrale.
Sfortunatamente si alza il vento…

LA PIZZERIA

DOMENICA 19 NOVEMBRE
TEATRO SANBAPOLIS
ore 18.30 ingresso gratuito per tutti
LA PIZZERIA
Regia: Massimiliano Milič
Musiche: Teresa Scarcia • Lingua: inglese • Durata: 22’

Interviene alla proiezione: Massimiliano Milič, regista del cortometraggio

Arno e Toni lavorano in una pizzeria nei sobborghi di Trieste.

Arno è un cuoco settantacinquenne emigrato dall’Istria negli anni Cinquanta. Toni è un salernitano di mezz’età che ha lasciato il Sud quand’era ancora un ragazzo. Arno e Toni parlano con pregiudizio dei profughi del 2016 in
Italia ma, alla prova dei fatti, nella loro pizzeria trattano gli immigrati con umanità e amicizia. Questo film è uno spaccato di una città speciale del Nord Italia dove i residenti devono fare i conti con le difficoltà del passato e del presente.

EAT: THE STORY OF FOOD - Food Revolutionaries - Gli innovatori del cibo

DOMENICA 19 NOVEMBRE ORE 20.30 TEATRO SANBAPOLIS

 

EAT: THE STORY OF FOOD I SEGRETI DEL CIBO IN 6 EPISODI
EPI SODIO 4 Food Revolutionaries - Gli innovatori del cibo
DOPPIATO in italiano • Durata: 30’

Siamo quello che mangiamo! Esploriamo come l’appetito dell’uomo ha modellato il
nostro pianeta. Cristoforo Colombo, Julia Child, Clarence Bidrseye: sono questi alcuni
dei personaggi che hanno cambiato la nostra alimentazione, introducendo nuovi prodotti e nuove tecniche di conservazione del cibo.

a seguire FILM NEL PIATTO *Prenotazione obbligatoria al 346.0004418
USATE LA ZUCCA!
a cura di Osteria Storica Morelli

EAT: THE STORY OF FOOD - Sugar Rushes - Dipendenza da zucchero

marted ì 21 NOVEMBRE
MUSE ore 19.00
EAT: THE STORY OF FOOD - I SEGRETI DEL CIBO IN 6 EPISODI
 Sugar Rushes - Dipendenza da zucchero
Sottotitoli: italiano • Durata: 30’

Siamo quello che mangiamo! Esploriamo come l’appetito dell’uomo ha modellato il nostro pianeta. Lo zucchero è sempre stato una parte fondamentale della nostra alimentazione. Ha aiutato a costruire imperi e ha avuto un ruolo fondamentale nella Rivoluzione Industriale. Dal momento in cui la canna da zucchero fu raffinata per la prima volta in India migliaia di anni fa, alle nuovissime e tecnologiche fabbriche di dolci, abbiamo continuato a creare nuovi e più
raffinati metodi per assicurarci i sapori a cui non possiamo più rinunciare.

BEST BEFORE The London food revolution

Martedì 21 NOVEMBRE
MUSE

BEST BEFORE The London food revolution
Regia: Ben Mann
Colonna Sonora originale: Sam Watherald
Lingua Originale: inglese • Sottotitoli: italiano • Durata: 33’

Negli ultimi anni a Londra sono spuntati oltre 2000 nuovi orti mentre una manciata di supermercati dominano il sistema alimentare, un incredibile quantità di cibo viene sprecata ogni giorno e il cibo fresco e sano è diventato il privilegio dei ricchi, mentre la maggioranza deve accontentarsi di cibo di bassa qualità, grasso e pieno di zuccheri. Il tasso di obesità è alle stelle tra le classi meno abbienti. Best Before con interviste a esperti accademici, giornalisti e policy advisorsracconta la “food revolution” londinese.

Al termine della proiezione interviene Giorgio Casagranda, Vicepresidente Associazione
Trentino Solidale Onlus- responsabile progetto lotta allo spreco alimentare

a seguire FILM NEL PIATTO *Prenotazione obbligatoria
al 346.0004418
AVANZI POPOLO! interpretato da Convivia Bottega e Cucina

Le comunità Ashàninka della Selva centrale del Perù

MARTEDI' 21 NOVEMBRE MUSE - MUSEO DELLE SCIENZE ore 20.15 ingresso gratuito per tutti
Le comunità Ashàninka della Selva centrale del Perù

Un racconto di vita narrato dai protagonisti di un progetto di cooperazione
Durata: 15’

Il cortometraggio racconta un intervento di cooperazione realizzato nella regione di Junin, a favore delle comunità Ashàninka, promosso da Il Canale e co-finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento. I referenti della ONG locale Redes ci raccontano la vita nella selva, le tradizioni della comunità Ashàninka e come i giovani e i bambini hanno accolto e contribuito al cambiamento raggiunto dal progetto, nei settori dell’educazione primaria e dell’agricoltura famigliare. Un viaggio-documentario alla scoperta della vita rurale della Selva del Perù.

Al termine interviene Silvia Guerzoni
Silvia Guerzoni ha collaborato per diverse ONG come cooperante nella gestione di progetti di cooperazione internazionale in Africa Sub-Sahariana e Asia. Rientrata in Italia, ha svolto il ruolo di coordinatrice di progetti nel settore del Social Business, Sviluppo Rurale e Child Protection. Oggi è impegnata nella progettazione e gestione di offerte di turismo comunitario (creazione di imprese sociali ed esperienze di conoscenza per i turisti).

EAT: THE STORY OF FOOD - Guilty Pleasures - Piaceri proibiti

Sabato 25 NOVEMBRE
TEATRO SANBAPOLIS ore 18.30
EAT: THE STORY OF FOOD
I SEGRETI DEL CIBO IN 6 EPISODI
EPISODIO 6 Guilty Pleasures - Piaceri proibiti
Sottotitoli: italiano • Durata: 30’

Siamo quello che mangiamo! Esploriamo come l’appetito dell’uomo ha modellato il
nostro pianeta. Nel XX secolo, l’alimentazione dei giovani è nettamente diversa da quella
delle vecchie generazioni. Indaghiamo sul rapporto tra qualità e prezzo che domina le
nostre tavole.

GETTING FAT IN A HEALTHY WAY

DOMENICA 26 NOVEMBRE

Teatro Sanbàpolis
ore 18.30 ingresso gratuito per tutti
GETTING FAT IN A HEALTHY WAY
Regia: Kevork Aslanyan
Anno: 2015 • Paese: Bulgaria
Lingua: bulgaro • Sottotitoli: italiano • Durata: 22’

In un mondo dove la gravità è debole e le persone molto magre se ne volano via nel cielo, Constantine non ha mai lasciato l’appartamento che condivide con il padre Atanas. L’arrivo di una bellissima hostess che si trasferisce nel loro stesso edificio cambierà la vita di Constantine per sempre.

Jululu

Jululu

MERCOLEDì 8 NOVEMBRE
CINEMA ASTRA
ore 19.00*
Jululu
Regia: Michele Cinque
Anno: 2017 • Paese: Italia
Tipologia: documentario • Genere: musicale/sociale
Durata: 15’ 14’’

Jululu è un viaggio musicale in un angolo di Africa nel sud Italia, nelle
vaste piane coltivate a pomodoro nella provincia di Foggia. Badara Seck,
musicista griot senegalese, come una guida sciamanica, attraversa questi
luoghi alla ricerca di Jululu, l’anima collettiva africana, fino ad arrivare
in uno dei ghetti dove si riversano i lavoratori agricoli immigrati per la
stagione della raccolta. Yvan Sagnet, importante esponente delle rivolte
dei braccianti in Italia, è la voce del film e attraverso i suoi pensieri la
critica sociale dal ghetto si estende fino all’intero sistema economico
che determina le condizioni di una nuova schiavitù.